a
Il Portale del Tè e degli infusi in Italia

“La tazza che utilizziamo in ufficio non andrebbe mai lavata”

Un esperto di malattie infettive spiega perché!

La tazza che molti utilizzano in ufficio e che spesso viene dimenticata per giorni sulla scrivania non ha bisogno di essere lavata: parola di un esperto di malattie infettive, Jeffrey Starke, professore al Baylor College of Medicine. Intervistato dal Wall Street Journal, ha spiegato che evitare di sciacquare la tazza è sempre l’opzione più igienica, eccetto in due casi: quando è stata condivisa o è entrata in contatto con qualcun altro e quando, al suo interno, si trovino residui di zucchero o di latte, che possono causare muffa.

creative-teacup

Il punto di vista del professore sembra andare controcorrente rispetto all’opinione comune: siamo, infatti, abituati a lavare e addirittura a disinfettare gli utensili d’uso quotidiano per tenere sempre alla larga i batteri. La sua affermazione, invece, ci riporta alla realtà: “Ricordate che la maggior parte dei germi provengono dalla persona che usa la tazza”, ha spiegato l’esperto.

A volte anche lavare gli oggetti utilizzando spugne e simili può rivelarsi poco igienico: “La spugna che possiamo avere in cucina, che reperiamo in ufficio o negli ambienti comuni, ha probabilmente una quantità di batteri molto più alta di qualsiasi altra cosa che possiamo avere intorno”, ha affermato. Chi, dunque, rinuncia a sciacquare la propria tazza per pigrizia e l’abbandona sul tavolo per giorni ha qualche ragione in più per farlo. Preoccuparsi e cercare di tenere pulita la propri fedele compagna di scrivania serve, ma fino ad un certo punto: meglio custodirla gelosamente e assicurarsi che nessuno la tocchi.

 

Fonte:  |  Di Ilaria Betti, 4 nov. 2016

Condividi:
Giudica quest'articolo

Questo contenuto è stato aggiunto dalla nostra redazione. L'autore è citato, qualora fosse presente alla fonte, nell'articolo stesso. Leggi il disclaimer in fondo sulla destra della pagina accanto alla dicitura - Copyright Infothe 2016 - e se per qualsiasi motivo volessi chiederci la revisione dell'articolo scrivici tramite il tasto "contattaci" spiegandoci le motivazioni.

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.