a
Il Portale del Tè e degli infusi in Italia

Teina per proteggersi dai raggi UV

E’ stato scoperto nel Tè un nuovo segreto, quello per ottenere una tintarella sicura.

Pare che la caffeina (o teina) possa proteggere la pelle contro i danni dell’esposizione ai raggi ultra violetti, almeno secondo uno studio pubblicato da un team di ricercatori americani sulla versione online del ‘Journal of Investigative Dermatology’.

Ricerche condotte sui topi avevano già indicato che la caffeina aiuta a eliminare le cellule danneggiate dai raggi, spingendole a “suicidarsi”, ma lo studio condotto da Paul Nghiem dell’University of Washington di Seattle, è il primo a dimostrare l’effetto della sostanza eccitante sulle cellule umane.

Lavori precedenti avevano mostrato che il consumo di Tè o caffè è associato a una più bassa incidenza di tumori alla pelle (forme diverse dal melanoma).

Per capire come mai, Nghiem e colleghi hanno studiato gli effetti della caffeina direttamente su cellule della pelle in coltura, esposte in precedenza ai raggi Uv.

Così gli scienziati hanno visto che la sostanza eccitante interrompe un ceckpoint nel ciclo cellulare, noto come Atr-Chk1, causando in questo modo l’autodistruzione della cellule. Il fenomeno, inoltre, si è verificato solo nelle cellule danneggiate dai raggi e dunque più esposte al rischio di diventare tumorali. Mentre quelle sane restavano intatte.

Questi risultati, spiegano i ricercatori, suggeriscono che un’applicazione topica di caffeina in futuro potrebbe ridurre al minimo o addirittura annullare i danni da tintarella nell’uomo.

Condividi:
Giudica quest'articolo

Questo contenuto è stato aggiunto dalla nostra redazione. L'autore è citato, qualora fosse presente alla fonte, nell'articolo stesso. Leggi il disclaimer in fondo sulla destra della pagina accanto alla dicitura - Copyright Infothe 2016 - e se per qualsiasi motivo volessi chiederci la revisione dell'articolo scrivici tramite il tasto "contattaci" spiegandoci le motivazioni.

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.