a
La prima piattaforma multimediale italiana sul Tè

Genmaicha, un Tè verde Giapponese con il riso tostato, lo conosci?

Risultati immagini per genmaicha teaIl Genmaicha è un tè bancha  la sua particolarità è che viene arricchito da riso integrale tostato. A volte tra le lunghe foglie verdi di questo tè, è presente anche del mais tostato ai più conosciuto come Popcorn.

Il Genmaicha, rispetto a un classico bancha, ha un deciso gusto tostato di nocciole, soprattutto nel retrogusto.

Si avverte anche una percezione di frutta secca nell’aroma.

Un Tè davvero speciale che non rientra sicuramente nell’immaginario collettivo come accostamento di colori e sapori.

Come prepararlo:

Se vi siete imbattuti in questo Tè e non sapete come degustarlo ecco i consigli per la preparazione.

Quantità: 3/4 g per tazza (classica da Tè)
Temperatura: acqua a 80 – 85° C
Tempo di infusione: dai 3 ai 4 minuti (il tempo può variare in base ai gusti)

Proprietà

Il Genmaicha è un tè verde con le tante benefiche proprietà dei tè verdi, se lasciato in infusione oltre il tempo consigliato e cioè più di 5 minuti, riesce ad avere anche più antiossidanti dei più diffusi Tè verdi orientali come quello cinese, almeno stando a quello che dicono gli esperti.

Storia

Creato da un samurai nel XV secolo. Come narra la leggenda, L’uomo stava sorseggiando il suo tè mentre studiava una strategia per le truppe quando il servitore, che si chiamava di nome Genmai, per sbaglio rovesciò del riso nella tazza del guerriero.

Il samurai perse la testa e uccise il servitore, ma dopo poco si pentì del gesto e da allora bevve solo tè con il riso che, in onore del servo, chiamò Genmaicha.

Altre storie legate a questa bevanda la attribuiscono a un cibo dei poveri, il riso infatti in passato era il companatico di chi non poteva permettersi il pane. Durante la seconda guerra mondiale il riso era un modo per “allungare” la bevanda con un ingrediente economico e presente in abbondanza.

Secondo alcuni, in particolare, sono state le popolazioni più lontane dalle piantagioni a creare questo tè verde che veniva addizionato con il riso per farlo durare più a lungo grazie alle sue proprietà antiumidificanti.

Noi lo abbiamo provato in redazione grazie al consiglio del nostro esperto Daniele Croce che ce l’ho ha fatto scoprire grazie ad un post nel Gruppo facebook dedicato agli amanti del Tè. Richiedi l’iscirzione se ancora non ne facessi parte

Condividi:
Giudica quest'articolo
Autore
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.