a
La prima piattaforma multimediale italiana sul Tè

Ma il Tè Rosso è Tè o è Rooibos?

Dalla immissione di quel tè sul mercato italiano, molti negozianti di tè cominciarono a definire il te pu’er come “tè rosso”.

Ovviamente ciò non è corretto. Eppure, nonostante la nostra intensa attività culturale e didattica, nulla abbiamo potuto contro la forza comunicativa e persuasiva di una potente multinazionale come Twinings.

Ma oggi, a distanza di alcuni anni, la cosa curiosa, che ci fa riaprire la questione, è l’immagine sottostante. Osservatela attentamente.

Sempre Twinings, sempre tè rosso, ma questa volta il tè rosso è diventato per magia “Rooibos” (il Rooibos, o Roibos, è una bevanda ricavata dalle foglie di una pianta omonima che cresce in Sud Africa. Il Roibos non deriva dalla Pianta del Tè).

Ovviamente questa confezione non è destinata al mercato italiano, ma il confronto è utile per far capire come la nostra cultura sul tè non possa passare attraverso la lettura delle etichette dei prodotti sugli scaffali, sopratutto se siamo degli operatori del settore.

Le due confezioni sono destinate a due mercati diversi, e chi ha studiato le confezioni, l’ha fatto tenendo conto, non certo delle aspettative di ADeMaThè, ma delle esigenze dei mercati a cui i due prodotti erano destinati.

Condividi:
Giudica quest'articolo

Questo contenuto è stato aggiunto dalla nostra redazione. L'autore è citato, qualora fosse presente alla fonte, nell'articolo stesso. Leggi il disclaimer in fondo sulla destra della pagina accanto alla dicitura - Copyright Infothe 2016 - e se per qualsiasi motivo volessi chiederci la revisione dell'articolo scrivici tramite il tasto "contattaci" spiegandoci le motivazioni.

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.