a
La prima piattaforma multimediale italiana sul Tè

Più polifenoli nel Tè fatto in casa

I produttori di tè pronto, cavalcano l’onda salutistica e li sbandierano appena possibile: i polifeloni, tra cui le catechine, spopolano su tante etichette per il loro potere antiossidante.

 

Prendiamo il nuovo tè verde Estathè: sulla confezione viene evidenziato che il “contenuto in catechine e derivati” è pari a 20 mg ogni 100ml.

Visto che un bicchiere di tè è da 200 ml, berlo tutto significa assumere una porzione di poifenolipari a 40mg. Per capire se il quantitativo è buono, basta paragonarlo alla preparazione casalinga.

In un test sui tè in bustina condotto da Altroconsumo (per avere il test completo richiedilo QUI), è stato quantificato che il contenuto di catechina (una in particolare chiamata EGCG) in una tazza di tè preparato in caso (c.ca 200ml) è in media 67mg.

E non è l’unico vantaggio del fai da te. Infatti, il quantitativo di zucchero aggiunto, per esempio, può essere dosato e, dunque, essere inferiore. Un bicchiere di Estathè (200ml) ne contiene ben 13g due cucchiaini abbondanti.

Come dice la pubblicità il tè è ricco di antiossidanti naturali: peccato che i preseunti benefici si varebbero bevendone almeno dalle 3 alle 10 tazze al giorno.

Condividi:
Giudica quest'articolo

Questo contenuto è stato aggiunto dalla nostra redazione. L'autore è citato, qualora fosse presente alla fonte, nell'articolo stesso. Leggi il disclaimer in fondo sulla destra della pagina accanto alla dicitura - Copyright Infothe 2016 - e se per qualsiasi motivo volessi chiederci la revisione dell'articolo scrivici tramite il tasto "contattaci" spiegandoci le motivazioni.

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.