a
Il Portale del Tè e degli infusi in Italia

L’anno della Cina in Italia

 Il 2010 è stato dichiarato l’Anno della Cina in Italia, e le celebrazioni inizieranno nel mese di ottobre e si concluderanno nel 2011 con oltre duecento eventi distribuiti tra Roma, Milano e una ventina di città italiane.

L’iniziativa, che prende vita dopo il successo dell’Anno dell’Italia in Cina nel 2006, è stata confermata con uno scambio di lettere tra il presidente cinese Hu Jintao e il premier italiano Silvio Berlusconi e annunciata in conferenza stampa dall’ambasciatore della Repubblica popolare cinese in Italia, il Dott. Sun Yuxi.

“Il programma prevede numerose iniziative volte a promuovere la conoscenza della Cina in Italia e si sviluppa in un momento di grande successo nella storia dei rapporti fra i nostri due paesi che festeggiano, il 6 novembre 2010, 40 anni di relazioni diplomatiche”, ha dichiarato l’Ambasciatore cinese Sun Yuxi.

Il programma ufficiale coinvolge 9 Dipartimenti governativi cinesi, 22 Enti e autorità locali, oltre ai Ministeri degli Esteri, della Cultura, dell’Istruzione, dello Sviluppo scientifico, l’Ente nazionale del Turismo e molte realtà locali di città e province.

Progetti che promuovono, oltre alla cultura cinese (il teatro dell’Opera di Pechino e del Sichuan, concerti e spettacoli di musica e danza tradizionale cinese), anche l’interscambio in ambito politico, diplomatico e imprenditoriale.

Al momento sono stati sponsorizzati dal Governo cinese 100 iniziative ufficiali, ma se ne prevedono altre promosse da enti locali e imprese, per un totale di 200 progetti circa.

Condividi:
Giudica quest'articolo
Tags

Questo contenuto è stato aggiunto dalla nostra redazione. L'autore è citato, qualora fosse presente alla fonte, nell'articolo stesso. Leggi il disclaimer in fondo sulla destra della pagina accanto alla dicitura - Copyright Infothe 2016 - e se per qualsiasi motivo volessi chiederci la revisione dell'articolo scrivici tramite il tasto "contattaci" spiegandoci le motivazioni.

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.